"Proletari di tutti i paesi, Unitevi!" di Ferri Alessandro

Pubblicato il da giornaleproletariogarfagnino

Marx

 

"Proletari di tutti i paesi, Unitevi!"

Niente può essere più attuale!

Niente può essere di più immediato interesse per il mondo del proletariato.

Niente può essere più indispensabile di questo, di fronte alla più gigantesca manovra antipopolare del dopoguerra.

Ci troviamo dinanzi ad uno dei più crudeli attacchi popolari portato a segno tramite un'operazione di demolizione dei servizi sociali sul territorio, di intensi colpi su tredicesime ed età pensionabile, e, "Udite, Udite!" di estensione per legge del modello Marchionne-Fiat.

 

"Proletari di tutti i paesi, Unitevi!"

Niente può essere più vero e di inderogabile necessità.

E pensare che questo motto è vecchio di 164 anni, da quando fece la sua prima apparizione sulle tessere della Lega dei Comunisti.

"Proletari di tutti i paesi, Unitevi!", recitava l'invito della Lega dei Comunisti, la quale nel primo articolo del suo statuto dichiarava: "Fine della Lega è l'abbattimento della borghesia, il dominio del proletariato, l'abolizione della vecchia società basata sugli antagonismi di classe e la creazione di una nuova società senza classi e senza proprietà privata".

 

"Proletari di tutti i paesi, Unitevi!", coordinandovi in un grande sciopero generale continuativo, che riesca a bloccare l'intera Italia, finché governo e "opposizione"............ Si! Avete capito bene! "Opposizione" (PD,UDC,IDV), che dopo aver "autorizzato" il via libera della prima manovra, riconferma il suo pieno appoggio al governo consentendone il varo della seconda.........FIABESCO!

"Proletari di tutti i paesi, Unitevi!", o adesso o mai più!

 

Ferri Alessandro

 

Commenta il post