Proprietà nuova, massacro occupazionale nuovo!

Pubblicato il da giornaleproletariogarfagnino

images--11-.jpg

 

 

 

 

Proprietà nuova, massacro occupazionale nuovo!

 

E' in questi giorni che è trapelata la sconvolgente notizia di nuovi tagli di occupazione alla cartiera Air Tissue (ex Georgia Pacific) di Castelnuovo Garfagnana, importante polmone occupazionale della nostra terra. 

Il nuovo gruppo Lucart avvallando il nuovo piano industriale fa sapere ai rappresentanti dei lavoratori che a breve termine verranno eseguiti (tra operatori ed impiegati) 41 tagli di personale. 

La situazione è davvero al limite dell'incredulità, se si pensa che il tutto avviene alla luce del sole e con tutta la normalità del caso, quasi come se fosse una scelta "normale". 

In questa catastrofe operaia non sono mancati i semplici comunicati di solidarietà di quei partiti che hanno contribuito a questo stato di cose; da parte delle istituzioni locali, le quali da decenni hanno "sponsorizzato" questi capitalisti definendoli i  salvatori della valle. 

Ma non poteva certamente mancare "l'azione sindacale", dove nella sua agenda mette in programma per il 22 Marzo un incontro tra le parti sociali, le quali tratteranno con la Direzione aziendale. 

Quelle stesse parti sociali che stanno lavorando a fondo per abbattere l'Articolo 18. 

Ci chiediamo, quali trattative "tireranno fuori"? 

Naturale, cercheranno solamente di ridurre sensibilmente il numero dei tagli, dando così il via ad una lotteria di estrazioni di lavoratori, dove i più "fortunati" riusciranno a mantenere il proprio posto, mentre i più "iellati" se ne andranno a casa. La semplice solidarietà istituzionale e la concertazione sindacale è una storia vecchia ed inspiegabilmente ancora credibile agli occhi del proletariato garfagnino, la quale non porterà (come storicamente possiamo vedere) a niente di buono. 

Inutile girarci attorno, nessuna parola di solidarietà salverà questi Lavoratori, solamente con una vera azione di lotta si potrà salvare il tutto, dando il via all'occupazione della fabbrica fino alla risoluzione del problema. 

Ed è per questo che invitiamo tutta la sinistra radicale, ed i movimenti garfagnini a dare un forte segnale di supporto appoggiando e indirizzando verso la lotta questi Lavoratori, togliendoli finalmente da questa situazione catastrofica. 

O con i poteri forti, o con i Lavoratori e le proprie famiglie!

 

Partito Comunista dei Lavoratori Pcl Garfagnana

Commenta il post